Letta: «Verificheremo nei fatti il sostegno al governo»

Letta: «Verificheremo nei fatti il sostegno al governo» Il premier dopo il discorso di Berlusconi. Santanchè: «Fossi in lui sarei più cauta a sospirare di sollievo»

Fonte e Link: http://www.corriere.it/politica/13_agosto_04/letta-manifestazione-pdl_b74e5216-fd2d-11e2-ac1e-dbc1aeb5a273.shtml

letta «Avremo modo di verificare i fatti concreti nei prossimi giorni». Così il premier Enrico Letta ha commentato il discorso di Berlusconi e il ribadito sostegno al governo. Tenendo conto, sottolinea il presidente del Consiglio, che «quella che si apre è una settimana cruciale» per i provvedimenti da approvare.

«SETTIMANA CRUCIALE» PER IL GOVERNO – Letta ha seguito dalla televisione l’intervento di Berlusconi, durante una giornata in famiglia trascorsa a Pisa. Domani il premier festeggerà i primi 100 giorni dell’esecutivo e in settimana, oltre all’ultima riunione del Consiglio dei Ministri prima della pausa di ferragosto, il governo attende la conversione in legge del dl carceri, del dl lavoro e Iva e del dl fare. Immediata la replica di Daniela Santanchè: «Se fossi in Letta i sospiri di sollievo sarei più cauta a farli..».

BERSANI: «NON SI GOVERNA A TUTTI I COSTI» – Meno morbidi, invece, i toni dei vertici del Pd. I commenti vanno da «è il solito Berlusconi, con la solita doppiezza, che da una parte rassicura e fa la vittima, e dall’altra minaccia e usa toni inaccettabili verso la magistratura» a «l’orizzonte è il suo interesse e non l’Italia. Mentre dice che il governo deve andare avanti, si comporta per logorarlo». Ed è di Pierluigi Bersani il primo commento diretto alle dichiarazioni di Silvio Berlusconi: «Tutti sanno che c’è bisogno di governo, e che non si può governare a tutti i costi – sottolinea Bersani – Vedremo se nelle prossime settimane il Pdl riuscirà a non stare appeso come una protesi al capo e a distinguere le loro responsabilità politiche dalle questioni di Berlusconi, una persona condannata per un reato grave dopo tre gradi di giudizio.». Nel discorso di Berlusconi «ho visto parole caute ed altre aggressive verso la magistratura – aggiunge Bersani – C’è l’idea antica che il successo e il consenso vengano prima delle regole. Ha ragione Enrico Letta, si vedranno i fatti». Per Bersani questo che stiamo vivendo «è un passaggio cruciale per l’intera democrazia. È questo l’appello che rivolgo al Pdl: riflettere. In caso contrario – conclude l’ex segretario del Pd – vedo un percorso complicato, da settembre in poi».

CAMUSSO: «AFFRONTARE I TEMI DEL PAESE» – Il segretario Cgil Susanna Camusso, invece, sposta il discorso sul tema del lavoro: «Per dire che concretamente il governo va avanti si deve partire dalla riforma fiscale, dalla redistribuzione del reddito e dal lavoro. Dico questo perchè se l’idea è andare avanti e non affrontare i temi del Paese, non cambia molto». La Camusso è anche ritornata sulla polemica seguita alle parole di Bondi, che aveva ipotizzato «forme di guerra civile» se non si fosse trovata una soluzione per i guai giudiziari di Berlusconi. «Un uomo politico non dovrebbe predire o augurarsi una guerra civile, è un’idea surreale. La politica non dovrebbe mai usare questi argomenti», ha affermato a margine di un incontro a Marina di Pietrasanta. 4 agosto 2013 (modifica il 5 agosto 2013)

IL NOSTRO COMMENTO: Presidente Letta! Che Cristo deve verificare ancora? Ormai a Berlusconi dovreste conoscerlo almeno da un ventennio? Del resto la risposta della Santanchè mi sembra la migliore verifica. Orami è da anni che i giornali ripetono insistentemente che a Berlusconi interessano solo due cose 1) le sue Aziende 2) uno scudo processuale. Tutto il resto è poesia. Lo volete capire o NO? Purtroppo per Lui questa volta lo scudo processuale è venuto meno ed è caduto col muso a terra. Ora, anche col Vs placet, si sogna provvedimenti di “grazia” per sfuggire ancora una volta alla giustizia. Ci ha ridicolizzato con tutta la stampa internazionale (vedi articolo su questo stesso Blog) e Voi continuate a dire che “dovete ancora verificare”. Ma ci volete prendere per il culo?  Gli Italiani non vogliono che questo inciucio  col PDL continui. Purtroppo il Presidente Napolitano questa volta non ha visto molto in lontananza. Con due sentenze di condanna per frode fiscale nessuna alleanza di Governo sarebbe stata possibile. E’ stato un errore il Governo delle “larghe intese”. Si doveva tornare subito alle urne. Comunque, sembra che il M5S sia disponibile quanto meno per la legge elettorale. Tentate! Altrimenti per Voi non ci sarà più spazio!



Categorie:Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: