Aumento imposta di bollo su conti deposito e buoni postali, stangata da 500 milioni di euro l’anno.

Aumento imposta di bollo su conti deposito e buoni postali, stangata da 500 milioni di euro l’anno.

L’imposta di bollo sulle comunicazioni relative ai prodotti finanziari salirà al 2 per mille e colpirà i piccoli risparmiatori: l’aumento riguarderà infatti anche i conti deposito e i buoni postali.

 

di Valentina Brazioli | 24 Ottobre 2013

Fonte e Link: http://www.forexinfo.it/Aumento-imposta-di-bollo-su-conti?utm_source=Forexinfo+Forex+Trading+Online&utm_campaign=b55f6cfa7e-forexinfo-daily-email&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-b55f6cfa7e-302716845

Cattive notizie per i piccoli risparmiatori: se al momento sembra scongiurato il rischio relativo all’aumento dal 20 al 22% sulle rendite finanziarie, la Legge di Stabilità impone comunque un aggravio al 2 per mille (dall’1,5 di adesso) del bollo sulle comunicazioni relative ai prodotti finanziari. Balzello introdotto dall’allora Governo Monti e che adesso, stando alla relazione tecnica che accompagna il provvedimento, costerà ai cittadini oltre 500 milioni di euro all’anno.

L’imposta di bollo sui prodotti finanziari e il Governo Monti

Come si ricorderà, infatti, il decreto «Salva Italia» n. 201 del 2011 ha modificato l`art. 13, comma 2-ter, della tariffa allegata al dpr n. 642/1972, al fine di rimodulare l’imposizione di bollo sui prodotti finanziari. In particolare, la manovra che ha segnato il debutto del governo Monti ha previsto l’applicazione dell’imposta proporzionale, nella misura dell’1 per mille per l’anno 2012 e dell’1,5 dal 2013, indipendentemente dall’esistenza di un rapporto di deposito. Una volta introdotto il balzello, era prevedibile che i governi successivi potessero decidere di “fare cassa” aumentando l’aliquota, e così puntualmente è stato.

Colpiti i risparmi delle famiglie

In pratica, con questo aumento ci sarà da pagare uno 0,05% sui capitali investiti: dai Bot ai Btp, dai fondi alle azioni. Ma non solo: il bollo è infatti previsto anche sui depositi bancari (i cosiddetti conti deposito) e sui buoni postali. Una scelta che andrà a incidere sui risparmi delle famiglie che negli ultimi anni avevano scelto questi strumenti proprio perché low cost. Una vera e propria mini patrimoniale, quindi, che stride con la decisione del Governo di non andare ad aggravare le rendite finanziarie: una mossa che avrebbe colpito anche i grandi investitori, rischiando così la loro fuga verso mercati e prodotti finanziari diversamente regolamentati.

Come difendersi?

L’unica possibilità di difendersi da questo aggravio consiste nel rivolgersi a quelle banche che scelgono di accollarsi l’onere del bollo, senza quindi farlo pagare al cliente, tra le non moltissime a disposizione possiamo citare:

  • Mediolanum con il nuovo Conto Freedom One;
  • Banca Ifis con Rendimax;
  • Banco Popolare con YouBanking;
  • Ibl Banca con Conto su Ibl;
  • BccFor Web (Banca Fornacette);
  • Banca Sistema con Sì Conto!

Bollo telematico sulle istanze alla Pubblica Amministrazione

Sempre in materia di bolli, nella Legge di Stabilità è prevista anche un’imposta di bollo forfettaria da 16 euro su tutte le istanze trasmesse in via telematica agli uffici e organi della pubblica amministrazione, allo scopo di ottenere un provvedimento o il rilascio di un certificato. Una misura che appare in controtendenza con le imperanti necessità di favorire qualsivoglia tentativo di informatizzazione nell’elefantiaca PA italiana. Al momento, comunque, non è stato ancora reso note come dovrebbe essere effettuato questo nuovo pagamento: entro 6 mesi è prevista l’emanazione di un apposito decreto in materia che chiarisca ogni dubbio.

IL NOSTRO COMMENTO: Mario Monti è stato rovinoso per l’Italia sia nel periodo che è stato Capo del Governo sia dopo. Ha lasciato una eredità passiva in tutti i settori. La disgrazia è che ancora non si è rassegnato di fare politica. Purtroppo “Scelta civica”  si ritrova al Governo grazie alle “larghe intese” volute da Napolitano Giorgio ed attuate da Enrico Letta. Non ci poteva capitare disgrazia peggiore!

 

 



Categorie:Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: