Mef, pressione fiscale al 44,3% e scenderà ancora. Cna, non è vero è al 53,3%

Mef, pressione fiscale al 44,3% e scenderà ancora. Cna, non è vero è al 53,3%

di Vittoria Patanè | 7 Febbraio 2014 – 18:27

Fonte e Link: http://www.forexinfo.it/Mef-pressione-fiscale-al-44-3-e?utm_source=Forexinfo+Forex+Trading+Online&utm_campaign=fda69fa4f8-forexinfo-daily-email&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-fda69fa4f8-302716845

Sembra proprio che ministero e associazioni non riescano a mettersi d’accordo sui numeri riguardanti la pressione fiscale.

La CNA Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna ha infatti affermato che il peso dei contributi e delle imposte sui cittadini nel 2013 è stato pari al 53,3%, una cifra che farebbe impallidire chiunque.

Arrivata poco fa la risposta del ministero dell’Economia e delle Finanza che, in una nota, precisa quanto segue:

In merito alla stima della pressione fiscale effettiva contenuta nel Rapporto promosso da Cna Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ribadisce che nel 2013 la pressione fiscale si è attestata al 44,3% del PIL.
A prescindere dalle disquisizioni sui metodi di calcolo di questi indicatori, il Ministro dell’Economia e delle Finanze Fabrizio Saccomanni ha sempre manifestato la propria convinzione, ampiamente condivisa nel Governo, che la pressione fiscale in Italia abbia raggiunto livelli tali da rendere difficile la vita a chiunque faccia impresa. Pertanto il Governo ha assunto la riduzione della pressione fiscale come proprio obiettivo prioritario, e ha avviato un processo per la revisione della spesa pubblica. I risparmi che saranno conseguiti verranno destinati prioritariamente all’abbattimento della pressione fiscale.

Il MEF sottolinea inoltre che la Legge di Stabilità 2014 ha previsto un intervento di riduzione a favore delle imprese che risparmieranno complessivamente 1 miliardo di euro di contributi INAIL. Inoltre:

La Legge di Stabilità ha inoltre già programmato un analogo taglio dei contributi INAIL per 1,2 miliardi nel 2015 e 1,4 nel 2016. L’aumento delle detrazioni IRPEF offrirà un sollievo fiscale ai lavoratori per oltre 1,5 miliardi di euro nel 2014, 1,7 nel 2015 e nel 2016.

Con gli interventi programmati dalla Legge di Stabilità 2014 la pressione fiscale è destinata a scendere fino al 43,7% del PIL nel 2016.

Fra 2 anni dunque la pressione fiscale scenderà dello 0,7%, meno di un punto percentuale. Quanto questa riduzione potrà essere effettivamente percepita dai cittadini, non è dato sapere.



Categorie:Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: