Mobbing: il danno alla professionalità deve essere provato dal lavoratore

Mobbing: il danno alla professionalità deve essere provato dal lavoratore

di Manuela Margilio | 14 Aprile 2014 – 08:52

Fonte e Link: http://www.forexinfo.it/Mobbing-il-danno-alla?utm_source=Forexinfo+Forex+Trading+Online&utm_campaign=5f246b2d45-forexinfo-daily-email&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-5f246b2d45-302716845

Il prestatore di lavoro vittima di mobbing può chiedere al giudice, oltre al risarcimento del danno alla salute anche il danno alla professionalità ma questo deve essere dimostrato.
Cos’è il mobbing
Si definisce mobbing l’insieme di comportamenti posti in essere dal datore di lavoro (mobbing verticale) o dai colleghi (mobbing orizzontale) che hanno lo scopo di perseguitare un lavoratore al fine di emarginarlo e ledere il suo benessere psico fisico. Affinché si possa parlare di mobbing non è sufficiente un singolo atto ma è necessaria una pluralità di condotte lesive.
In ambito penale non esiste il reato di mobbing. Il giudice dovrà esaminare le condotte commesse ai danni della vittima per accertare se gli atti posti in essere possano configurare delle fattispecie di reato. Si potrà parlare eventualmente di molestie sessuali, maltrattamenti, ingiuria, diffamazione, violenza privata.
Diversa la situazione in ambito civile ove si dovrà valutare se gli atti persecutori abbiano leso dei diritti della vittima e arrecato ad essa dei danni risarcibili.
Il lavoratore che ritenga di aver subito un danno dalla condotta del datore di lavoro o dei colleghi dovrà rivolgersi al giudice del lavoro e provare:
• la situazione di mobbing, cioè le condotte vessatorie poste in essere nei suoi confronti
• il dolo da parte dell’autore
• il danno ingiusto come effetto dei comportamenti lesivi.
I danni di cui si può domandare il risarcimento sono di natura:
• patrimoniale: danno emergente (quali spese mediche) e lucro cessante (quantificabile sempre in un somma di denaro, ad esempio per perdita di chance o ridotta capacità di produrre reddito); danno alla professionalità, ossia il danno derivante dalla ridotta possibilità di carriera per demansionamento o dequalificazione professionale (assegnazione al lavoratore di mansioni inferiori alle sue competenze e inquadramento).)
• non patrimoniale: il danno alla lesione dell’integrità psico fisica dell’individuo (danno biologico La prova non viene sempre fornita in maniera agevole ed è su questo punto che recentemente si è pronunciata la Corte di Cassazione con sentenza n. 172 dell’8 gennaio 2014, allorquando afferma che tutte le tipologie di danno conseguenti alla condotta dell’autore di mobbing devono essere provate in modo autonomo.
Cosa dice la Corte di Cassazione

Con la sentenza citata i giudici della Corte Suprema sostengono che in caso di mobbing, l’accertamento del danno alla professionalità non può essere considerato “in re ipsa” nel demansionamento del lavoratore, in quanto è onere di quest’ultimo provare il danno alla progressione della carriera da lui subito.
Sicuramente il demansionamento è un atto che viene spesso effettuato nelle condotte di mobbing poiché implica un deprezzamento professionale del lavoratore. Tuttavia l’assegnazione a mansioni inferiori rispetto alle proprie competenze e inquadramento non è di per sé sufficiente e non implica necessariamente un’ipotesi di mobbing, se non si accompagna ad una pluralità di atti che nel complesso hanno la finalità di ledere la dignità umana.
Ne consegue, secondo quanto ritenuto dalla Corte di Cassazione che anche in caso di riconoscimento del danno biologico derivante dal mobbing, in questa voce di danno non potrà ricomprendersi in automatico il danno alla professionalità, poiché quest’ultimo andrà provato a parte e autonomamente.

 



Categorie:Giustizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: