Qual è lo stipendio minimo in Italia? Ecco l’importo settore per settore

Qual è lo stipendio minimo in Italia? Ecco l’importo settore per settore

di Valentina Pennacchio | 21 Marzo 2014

Fonte e Link: http://www.forexinfo.it/Qual-e-lo-stipendio-minimo-in

In Italia non esiste il salario minimo, così come viene inteso in Europa, bensì dei minimi sindacali fissati dai contratti collettivi. A quanto ammontano? Ecco cosa succede settore per settore.

Nell’ultima campagna elettorale è venuto fuori prepotentemente il termine “reddito minimo”, chiamato erroneamente “reddito di cittadinanza” (noi ne abbiamo parlato QUI). L’Italia è tra i Paesi europei in cui il reddito minimo non esiste, ma non solo quello. Anche il salario minimo in Italia è un termine fantasma e il divario con l’Europa è forte.

Il salario minimo è quella retribuzione base oraria, giornaliera o mensile a cui ha diritto il lavoratore, ma che non è prevista dalla legge italiana, lasciata piuttosto alla contrattazione fra le parti sociali. In Italia sono quindi previsti solo dei minimi retributivi che sono stabiliti dal ccnl di settore.

Notizia delle ultime ore è che la Germania dal 2015 introdurrà un salario minimo di 8,50 euro l’ora. Un salario più basso potrà essere erogato solo ai minorenni e solo fino alla fine del 2016.

E in Italia? Ad oggi nel nostro Paese sono operative solo le norme che stabiliscono un’indennità minima di partecipazione agli stage, che non è cosa di poco conto visto che molti stagisti hanno partecipato a stage a titolo completamente gratuito.

Come abbiamo detto in Italia non esiste un salario minimo, tuttavia ci sono i cosiddetti minimi sindacali fissati dai contratti collettivi. A quanto ammontano? Ecco cosa succede settore per settore.

Quali sono i minimi sindacali?

La retribuzione oraria degli italiani è stabile secondo l’ISTAT: a febbraio si è registrato solo un +0,1 rispetto al mese di gennaio. Su base annuale si registra invece un +1,4% rispetto al 2013. Quali sono i minimi mensili e orari che i lavoratori percepiscono in base al settore di appartenenza, ovvero quella soglia sotto la quale non si può scendere? Eccoli riassunti in questa tabella (fonte dati Sole24Ore).

Settore Minimo orario Minimo mensile
Abbigliamento 6,60 euro 1.141,33 euro
Agricoltura 7,13 euro 1,204,84 euro
Alberghiero 7,17 euro 1.233,16 euro
Industria Metalmeccanica 7,32 euro 1266,57 euro
Edilizia 7,59 euro 1.313,23 euro
Alimentari 8,21 euro 1.420,78 euro
Credito 11,11 euro 1.800, 52 euro

Sul sito del CNEL, Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, è presente un Archivio Nazionale dei contratti collettivi di lavoro che potete consultare per capire se la vostra retribuzione è regolare.

Se il salario è inferiore rispetto a quello previsto dal ccnl che fare?

Se il vostro salario è inferiore rispetto a quello stabilito dal ccnl la prima cosa da fare è rivolgersi al proprio sindacato di riferimento per avere una consulenza ed un parere. Dopodiché è possibile fare ricorso, azione a cui il lavoratore può ricorrere al fine di essere certo della corrispondenza tra mansione effettivamente svolta, livello contrattuale e retribuzione e ottenere un’eventuale differenza tra la retribuzione percepita e quella ritenuta sufficiente.

Il Giudice dovrà decidere, facendo riferimento al ccnl, detta retribuzione sufficiente (art. 2099, comma 2 del codice civile) e ordinare un eventuale ordinamento contrattuale, garantendo gli arretrati di stipendio dalla data in cui viene accertato che il lavoratore ha effettivamente cambiato mansione.

IL NOSTRO COMMENTO: Lavoratori! Non fatevi prendere per il culo dai cd “datori di lavoro”. Consultate l’Archivio Nazionale dei Contratti collettivi di Lavoro per verificare se il Vs salario è inferiore rispetto a quello previsto dai CCNL. Se così fosse adite il Giudice del Lavoro per avere la giusta retribuzione, cioè quella prevista per legge e non quella eventualmente inferiore corrisposta del datore di lavoro.



Categorie:Giustizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: