Sondaggi politici: crolla il PD in seguito alle divisioni interne, continua la scalata della Lega

Sondaggi politici: crolla il PD in seguito alle divisioni interne, continua la scalata della Lega

di Vittoria Patanè | 26 Novembre 2014 –

Fonte e link: http://www.forexinfo.it/Sondaggi-politici-crolla-il-PD-in?utm_source=Forexinfo+Forex+Trading+Online&utm_campaign=0fef616bbf-forexinfo-daily-email&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-0fef616bbf-302716845

PertiniPD ancora saldamente in testa, ma il ritmo con cui il partito del Premier Matteo Renzi sta perdendo consensi comincia a preoccupare. Al contrario, stupisce la velocità con cui avanza la Lega di Matteo Salvini, che ormai si situa a soli 3 punti percentuali da Forza Italia, mettendo una seria ipoteca alla leadership del centrodestra.

Questo quanto emerge dagli ultimi sondaggi politici realizzati dall’Istituto Emg per il tg di La7 condotto da Enrico Mentana. Dati che parlano chiaro: rispetto alla settimana scorsa il Partito democratico ha perso quasi 2 punti, tanto, troppo in un arco di tempo così limitato. La Lega Nord guadagna invece un altro 0,6%, assestandosi all’11,4%, percentuale assurda rispetto ai risultati ottenuti alle scorse elezioni.

Sondaggi politici: partiti
Ancora in testa il PD con il 37,9% delle preferenze. Seguono, a una distanza abissale, M5S Forza Italia e Lega Nord. Il motivo della debacle dei democratici potrebbero essere proprio le divisioni interne manifestate nei giorni scorsi e causate dal Jobs Act. Civatiani, Renziani, Cuperliani, Bersaniani, il partito sembra ormai frazionato in maniera irreparabile e la preoccupazione è che prima o poi non basterà la figura di Matteo Renzi (che ricordiamo occupa anche la carica di segretario del Partito Democratico) a tenere in piedi la baracca.

Ecco i risultati del sondaggio Emg:

Partito Risultati 24 novembre Risultati 17 novembre Differenza
PD 37,9% 39,8 -1,9%
M5S 19,6% 20,4% -0,8%
FI 14,9% 14,4% +0,5%
Lega Nord 11,4% 10,8% + 0,6%
SEL 3,8% 3,4% +0,4%
Fratelli d’Italia-AN 3,6% 3,2% +0,4%
NCD –UDC 3% 3,2% -0,2%

Sondaggi Politici: schieramenti
Parlando di schieramenti, il centrosinistra mantiene saldamente in privato con il 43,1% delle preferenze, ma perde l’1,5% rispetto alla settimana precedente (44,6%). Segue il centrodestra al 32,9%, in crescita rispetto al 17 novembre dell’1,3% (31,6%). Il Movimento 5 Stelle si attesta da solo al 19,6%, -0,8% rispetto a sette giorni prima.

Sondaggi politici: fiducia nei Leader
Altra rilevazione importante riguarda la fiducia nei singoli leader politici, perché se Matteo Renzi rimane in prima fila con il 35% delle preferenze degli intervistati, al secondo posto sale Matteo Salvini che raggiunge addirittura il 21%. Terzo posto per Berlusconi (16,8%), scende al 14% Beppe Grillo.

Leader Fiducia dei cittadini – %
Renzi 35%
Salvini 21%
Berlusconi 16%
Meloni 15%
Grillo 14%
Alfano 

Vendola    

12% 

9%

IL NOSTRO COMMENTO: Fino ad oggi le Nostre previsioni si sono sempre puntualmente avverate. Chi non crede può controllare la sezione “politica” di questo Blog. Qualche anno addietro avevamo avvertito Monti Mario che sarebbe arrivato ultimo alle elezioni ed avrebbe chiuso con la politica. E così è stato. Lo stesso discorso lo avevamo fatto prima con Prodi, poi con Berlusconi ed infine con Letta. Ora lo facciamo con Renzi. E’ partito bene poi si è perso strada facendo. Gli Italiani, addirittura, gli avevano dato fiducia facendolo zompare ad oltre il 41%. Oggi è in netto calo. Non perché lo dicono i sondaggi a cui Noi crediamo poco. Perché Renzi ultimamente ha commesso molti errori (direi meglio “orrori!” ) E quali? Elenchiamo:

1) Innanzi tutto ha bastonato e continua a bastonare ben bene la classe medio bassa che è la più numerosa e condiziona non poco l’opinione pubblica e la politica. Lo stesso errore di Monti! ;

2) ha promesso ai quattro venti riforme immediate e non ha fatto nulla . Gli Italiani le mancate promesse non le sopportano e non le perdonano. E’ capitato altre volte! ;

3) si è messo contro i lavoratori ed i Sindacati cercando di abolire l’articolo 18 che è stata una conquista del mondo del lavoro. Con questa stravagante trovata si è reso inviso a buona parte del mondo dei lavoratori e dei Sindacati che lo odiano e gli scioperano;

4) l’ultima “minchiata” l’ha fatta tassando i PC, gli smartphone ed i tablet. Non c’è dubbio che il mondo dei giovani (che non è poco!) non glielo perdonerà mai. Di questo può stare tranquillo! ;

5) continua, ancora, ad essere alleato con Berlusconi odiato ed inviso a molta gente del suo partito ;

6) son tornate nuovamente a risvegliarsi, nell’ambito del PD, le divisioni interne : Civati, Cuperlo, Bersani, Letta, D’Alema, che aspettano pazienti il momento opportuno per togliersi qualche pietruzza dalle scarpe. Il PD non dimentica facilmente! La trombatura di Prodi, di Letta (Vi ricordate! Stai sereno Enrico….!) e tanti altri che non parlano ma ingoiano giornalmente rospi in silenzio;

7) La riforma del Senato, strutturata come Camera delle autonomie, è una mezza minchiata. Sarebbe stato cento volte meglio abolire le Regioni che si sono rivelate la rovina totale dell’Italia.

Insomma! Renzi, secondo Noi, è maturo per il “De profundis” . Questo succede ogni qual volta uno vuole strafare e non percepisce la realtà che lo circonda. Non ci stanchiamo mai di dire che, per un politico, non avere contezza della realtà è un errore micidiale che prima o poi gli rimpallerà sulla testa come un boomerang. Riteniamo che in simili condizioni non supererà il primo semestre del 2015, salvo che, non intervengano fatti nuovi tipo: dimissioni Presidente della Repubblica o franchi tiratori. Auguri Renzi!

Annunci


Categorie:Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: